Regolamento della biblioteca

REGOLAMENTO
DELLA BIBLIOTECA ENNIO CATTANEO
APPARTENENTE
ALLA DEGAGNA DI TARNOLGIO IN PIANO A FAIDO

I   GENERALITÀ

Art. 1   Base giuridica
Questo Regolamento disciplina i servizi e il funzionamento della Biblioteca Ennio Cattaneo (in seguito BEC) appartenente alla Degagna di Tarnolgio in Piano a Faido (in seguito DTP). È stato approvato dall’Assemblea generale della DTP del 24 marzo 2010 ed è entrato immediatamente in vigore.

Art. 2   Finalità e compiti
La BEC è una biblioteca privata (di appartenenza ai Degagnesi della DTP) che mette a disposizione del pubblico interessato in primo luogo i suoi libri. In secondo luogo può mettere a disposizione di persone interessate anche documenti degli Archivi della DTP.
La BEC può pure promuovere e organizzare altre attività culturali d’interesse pubblico.

II   ORGANIZZAZIONE E SERVIZI

Art. 3   Organigramma
L’organigramma della BEC è così costituito:
a)    Responsabile Biblioteca
b)    Assistente di Biblioteca (in seguito Bibliotecaria)

Art. 4   Compiti
La conduzione della BEC sotto gli aspetti culturali, tecnici e amministrativi è affare del Responsabile Biblioteca. Questi fa parte dell’Ufficio della DTP, dove presenta annualmente un resoconto sull’andamento della BEC e delle attività culturali promosse.
Il Responsabile Biblioteca si occupa pure degli Archivi della DTP.
Egli elabora la politica degli acquisti e le proposte di attività di promozione culturale. Queste proposte sono sottoposte annualmente all’approvazione dell’Ufficio della DTP.

La Bibliotecaria fornisce agli utenti i seguenti servizi:
-    Consulenza, in particolare per la ricerca dei libri,
-    Prestito dei libri della BEC (esclusi i fondi documentari degli Archivi della DTP).
Le sue prestazioni sono stipulate in un contratto scritto.

Art. 5   Amministrazione
La BEC dispone di una Cassa Biblioteca. Questa Cassa gestisce denaro versato dagli utilizzatori della BEC. In essa confluiscono anche i contributi annuali della DTP e donazioni occasionali. Il Responsabile Biblioteca può utilizzare questa cassa per potenziare, migliorare e promuovere determinati servizi culturali della BEC. La Commissione della Gestione della DTP verifica annualmente l’andamento della contabilità della Biblioteca.

Art. 6   Organizzazione
I fondi librari sono organizzati a libero accesso.
Per l’accesso ai servizi è necessaria l’iscrizione con il successivo rilascio della Tessera di utente della biblioteca.
Sulle modalità e sull’accesso ai fondi documentari degli Archivi della DTP decide di volta in volta il Responsabile Biblioteca su richiesta precisa e motivata.

Art. 7   Iscrizione e prestito a domicilio
Sul sito web oppure direttamente in Biblioteca è possibile iscriversi e ottenere la Tessera di utente. Il costo è di Fr. 10.- e la validità è illimitata. La tessera consente il prestito a domicilio gratuito di tutti i libri della BEC di Faido.
Il prestito è personale; l’utente è responsabile dei beni che gli sono affidati.
Eventuali cambiamenti d’indirizzo devono essere tempestivamente annunciati alla Bibliotecaria.
Il rilascio della Tessera di utente ai minori di 16 anni è subordinato all’autorizzazione dei genitori.

Gli utenti possono prendere in prestito i libri per un periodo di 4 settimane (28 giorni).

È possibile richiedere al massimo 5 libri per volta, in ogni caso non più di 10 volumi.

Art. 8   Prenotazione del prestito a domicilio
Sono consentite al massimo cinque prenotazioni attive via e-mail. Possono essere fatte sotto: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , con l’annotazione “Prenotazione BEC”.

Art. 9   Orari d’accesso
Gli orari d’accesso per il prestito e la riconsegna dei libri sono da concordare direttamente con la Bibliotecaria (attualmente la Signora Annamaria Lepori). Ciò può essere fatto via e-mail oppure chiamando direttamente la Bibliotecaria per telefono sul suo posto di lavoro (Libreria Piumogna, via Fontana di Scribar 6, 6760 Faido, telefono 091 866 02 10).

Art. 10   Consultazione, prestito e pubblicazione di materiali degli Archivi della DTP
I materiali degli Archivi sono di regola esclusi dal prestito. Possono essere concessi temporaneamente per mostre.
Il prestito di materiale originale degli Archivi soggiace alla stipulazione preliminare di una copertura assicurativa.

Per la pubblicazione di materiali degli Archivi occorre l’autorizzazione scritta dell’Ufficio della DTP.
Interessati a materiali degli Archivi si rivolgono direttamente al Responsabile Biblioteca.

III   DIRITTI E DOVERI DEGLI UTENTI

Art. 11   Prolungamento del prestito
Il prestito di un libro, se non è già scaduto il termine per la riconsegna e se l’opera non è già stata richiesta o riservata da un altro utente, è rinnovabile di altre 4 settimane per 2 volte.

Art. 12   Procedura di riconsegna dei libri
L’utente è tenuto a riconsegnare alla biblioteca i materiali nelle medesime condizioni in cui li ha ricevuti ed entro i termini stabiliti.
Le spese derivanti da richiami, danneggiamenti o mancata riconsegna sono a carico dell’utente.

La mancata riconsegna dei libri presi in prestito entro i limiti stabiliti comporta i seguenti passi:
-    1° richiamo: dopo due giorni di ritardo
-    2° richiamo: dopo 10 giorni di ritardo, con richiesta di pagamento di una “tassa di ritardo” di Fr. 2 per documento.
-    3° richiamo: dopo 20 giorni di ritardo viene sospeso il diritto di prestito di libri e viene automaticamente richiesto il pagamento di una seconda “Tassa di ritardo” di Fr. 10 per documento e la restituzione immediata di tutte le opere prese in prestito.
-    Procedura di riscossione da parte della DTP: dopo 30 giorni la DTP può adire le vie legali per il risarcimento.

Gli importi delle “tasse di ritardo” sono modificati dall’Ufficio della DTP a dipendenza delle esigenze di funzionamento della BEC su proposta del responsabile Biblioteca.

Art. 13   Deroghe
In particolari circostanze la DTP può introdurre deroghe temporanee a quanto stabilito dal presente regolamento.

Questo Regolamento è consegnato a ogni utente con il primo prestito assieme alla Tessera di utente.

Approvato dall’Assemblea generale del 24 marzo 2010:


Per la Degagna di Tarnolgio in Piano


    Il Presidente     La segretaria

    Mauro Lentini    Lorenza Pagnoncelli